News

La “Fete de lu presutte de Faite”, domenica 2 agosto il tradizionale evento a Faeto

Domenica 2 agosto 2020, all’interno del suggestivo scenario del bosco di Faeto, isola di minoranza  linguistica francoprovenzale, si svolgerà la 58esima edizione della tradizionale “Sagra del Prosciutto di Faeto (“Fete de lu presutte de Faite”), una giornata intera dedicata alla degustazione gastronomica del suo prodotto tipico, il prosciutto crudo, accompagnata da momenti musicali che escludono il ballo. L’evento è organizzato dal Comune di Faeto in collaborazione con la Solutiongroups srl con la finalità di promuovere, unitamente alla tradizione francoprovenzale, l’eccellenza gastronomica tipica del territorio, che ha reso Faeto meglio conosciuto come  il “Paese del prosciutto ”. Il territorio di Faeto, costituito da fitti boschi di faggi – come ricorda il blasone dello stemma comunale – per le particolari condizioni pedoclimatiche, caratterizzate da aria pura e asciutta, rende possibile l’allevamento suinicolo brado secondo metodi tradizionali, con una stagionatura naturale delle carni protratta oltre i 12 mesi.

Questo legame tra territorio e microclima ha creato una fiorente attività norcina che si identifica nel Prosciutto di Faeto, un crudo dall’ottima fattura, unico nel suo genere, in una regione meridionale la cui attività predominante è quella agricola rispetto alla trasformazioni delle carni. La sagra del prosciutto, dunque, sarà l’occasione per trascorrere una tranquilla giornata immersi nella natura e nella frescura del  bosco comunale, un  sito d’importanza comunitaria (SIC) che si estende per ben 130 ettari sul versante del monte Difesa, ad un’altitudine compresa tra i 750 e i 950 metri. Si tratterà di una vera festa “féte” sentita e condivisa dai turisti e dai circa 600 abitanti del paese, da vivere tra musica, balli e animazione con DJ, degustazione del prosciutto  unitamente ad altri prodotti tipici locali di Faeto e dei Borghi vicini,  da consumare presso stand appositamente allestiti e dislocati  lungo il percorso predisposto per la sagra. Presso alcune postazioni, per il tempo strettamente necessario alla consumazione dei prodotti alimentari tipici, saranno predisposti  tavoli e sedie.

La giornata sarà animata anche da un “mercatino di prodotti tipici e artigianali”,  allestito  a cura degli operatori locali e  da visite guidate ai siti di maggiore interesse storico-culturale-naturalistico: fontane e sorgenti spontanee,  alberi secolari, sentieri e monumenti  forestali. A garanzia del perfetto svolgimento della sagra saranno  messe in atto tutte le misure necessarie a prevenire e ridurre gli infortuni,  per comunicare agli avventori le norme di prevenzione che regolamentano il COVID-19 mentre, i servizi igienici  saranno  garantiti dalla collocazione  di  bagni chimici.

 

Nessun commento presente

Lascia un commento