05/10/2015
´I Francoprovenzali di Puglia chi sono´. Calendario 2015
11/11/2014
Concorso ´Ricordi senza tempo´ - La locandina
11/11/2014
Concorso ´Ricordi senza tempo´ - La domanda di partecipazione








15/11/2017
´La diversità linguistica in Italia: un patrimonio europeo´
04/10/2017
Via libera dal Senato alla Legge sui Piccoli Comuni. Ecco i 10 punti
25/09/2017
Casalvecchio di Puglia: "Arbëreshë nostra identità, ricchezza, autenticità"
PROGETTO

Lo Sportello Linguistico Provinciale (SLP) per le minoranze linguistiche storiche di Capitanata, nasce nel 2006 per tutelare le comunità di lingua e cultura arbreshe (Chieuti e Casalvecchio di Puglia) e quelle di lingua e cultura franco-provenzale (Celle di San Vito e Faeto) presenti sul territorio provinciale ai sensi della Legge n 482 del 15/12/1999.

. Ai sesnsi di tale normativa, l'Amministrazione Provinciale di Foggia, infatti, coordinandosi con le Amministrazioni Comunali di Casalvecchio di Puglia, Celle di San Vito, Chieuti e Faeto ed in collaborazione con l'Università degli Studi di Foggia e la società Euromediterranea Pianificazione & Sviluppo, ha inteso promuovere sul proprio territorio di competenza una vasta azione finalizzata alla tutela delle minoranze linguistiche storiche ed alla promozione e diffusione delle loro specificità culturali sul restante territorio provinciale e regionale.
Tale azione di tutela e promozione si concretizza nella predisposizione ed attuazione di progetti finanziati dal Dipartimento per gli Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri attraverso i fondi messi a disposizione dalla citata Legge 482/1999. Ad oggi sono stati presentati già quattro progetti annuali (per gli esercizi finanziari 2003, 2004, 2005 e 2006); di questi due risultano essere stati finanziati dal citato Dipartimento per gli Affari Regionali, che ne ha dato comunicazione ed ha trasferito le risorse attraverso i competenti Uffici della Regione Puglia, mentre altri due (2005 e 2006) sono ancora in valutazione.
Dei due progetti finanziati quello relativo al 2003 è in fase di attuazione mentre è in fase di avvio quello relativo al 2004.
In ciascuno dei progetti approvati, le attività previste, seguono fondamentalemente tre linee d'azione:

1. la creazione di uno sportello linguistico provinciale a rete con un sistema di quattro sportelli Comunali con annesso piccolo Centro di documentazione e biblioteca;
2. la realizzazione di corso di lingua e cultura franco-provenzale ed arbèreshè (curati dall'Università di Foggia);
3. la realizzazione di attività di diffusione della normativa in materia di tutela delle lingue e culture minoritarie e di promozione delle minoranze linguistiche e storiche di Capitanata.

Finalità generali
L'azione proposta, realizzata in maniera coordinata dai diversi Enti coinvolti, è finalizzata a garantire pari opportunità d'accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione anche a cittadini appartenenti ad aree linguistico-culturali minoritarie presenti sul territorio provinciale. Inoltre si intende promuovere il recupero e la salvaguardia di un patrimonio linguistico e culturale presente nelle zone interessate dall'azione progettuale che rischia, se non opportunamente tutelato e valorizzato, di andare perduto causando una rilevante perdita storico-culturale per tutta la comunità provinciale.

Obiettivi specifici
Accanto alle finalità di carattere generale è possibile individuare una serie di obiettivi specifici di seguito indicati.
Offrire un'opportunità migliore di accesso ai servizi della pubblica amministrazione per cittadini delle minoranze linguistiche presenti sul territorio provinciale (minoranza arbèreshè e franco-provenzale)
Offrire opportunità di aggiornamento per i dipendenti pubblici delle amministrazioni sul cui territorio si situano minoranze linguistiche
Migliorare la conoscenza della lingua e della cultura franco-provenzale ed arbèreshè sul territorio provinciale
Creare spazi di diffusione della cultura e della lingua franco-provenzale ed arbèreshè sul territorio

Destinatari
Sono destinatari della presente azione di tutela e promozione:
i cittadini dei centri in cui risiedono etnie di lingua e cultura franco provenzale ed arbèreshè (Celle San Vito, Faeto, Chieuti, Casalvecchio di Puglia);
i dipendenti comunali dei centri in cui risiedono minoranze linguistiche;
i cittadini residenti in provincia di Foggia;
gli studenti universitari interessati al tema.
Ai sensi della L. 482/99 in materia di tutela delle minoranze linguistiche
Progetto | Sportello linguistico | Download | Link